Rome Tennis Academy -

Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo
Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo

ATP Sofia, Berrettini rimonta Verdasco: è semifinale

Matteo Berrettini supera in rimonta lo spagnolo Fernando Verdasco con il punteggio di 4-6 7-5 6-4 ed approda alle semifinali del torneo ATP 250 di Sofia. Il sogno, dunque, prosegue. Dopo Karen Khachanov, anche l’ex n. 7 del mondo è costretto ad arrendersi al giovane tennista azzurro, protagonista di una nuova prestazione di livello assoluto.

L’inizio del match è piuttosto complicato. Matteo fatica a carburare con il servizio e dopo aver salvato due palle break nel secondo gioco, perde la battuta nel sesto. Lo spagnolo appare concentrato, ma quando tutto sembra ormai deciso arriva un contro break imprevisto sul punteggio di 5-3. Ancora una volta, però, è il servizio a tradire Matteo, costretto a cedere il primo parziale al giocatore iberico.

Come già accaduto martedì contro la testa di serie n. 1, il romano aggiusta qualcosa e la musica cambia. Sono proprio in sue favore le prime palle break (ben tre consecutive) del secondo set, che Verdasco è bravo ad annullare con il suo pericoloso dritto mancino. Berrettini si trova più volte a due punti dalla sconfitta ma con una prima di servizio ritrovata è tutto più semplice. La zampata decisiva arriva nell’undicesimo gioco, quando Matteo approfitta di alcuni incredibili errori dell’avversario e dopo aver ottenuto il break chiude il set 7-5 senza troppi problemi.

I primi due game del terzo e decisivo set sono lottatissimi ed entrambi i giocatori sono costretti ad annullare una palla break per parte. La sensazione è che ormai l’inerzia sia girata in favore dell’azzurro, e così è. Nel quinto game Berrettini strappa il servizio a Verdasco e vola verso la grande vittoria, concedendo un solo quindici nei suoi ultimi tre turni di servizio. Domani affronterà l’ungherese Marton Fucsovics, che ha approfittato del ritiro di Roberto Bautista Augt.

 

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK